TUNE2FS

Feb 19, 2022
admin

Questo documento è stato creato da man2html utilizzando le pagine di manuale.
Section: Maintenance Commands (8)
Updated: March 2002
IndexReturn to NetAdminTools

NAME

tune2fs-adjust tunable filesystem parameters on second extended filesystem

SYNOPSIS

tune2fsfeature]device

DESCRIPTION

tune2fsadjusts tunable filesystem parameters on a Linux second file system esteso.

OPZIONI

-c max-mount-counts Regola il numero massimo di mount tra due controlli del filesystem. Se max-mount-countsis 0, il numero di volte in cui il filesystem viene montato verrà ignorato dae2fsck(8)e dal kernel.

Scaglionare i conteggi di mount a cui i filesystem sono forzatamente controllati eviterà che tutti i filesystem vengano controllati contemporaneamente quando si usano filesystem journaled.

Dovresti considerare fortemente le conseguenze del disablingmount-count-dependent checking interamente. Le unità disco difettose,i cavi, la memoria e i bug del kernel potrebbero tutti corrompere un filesystem senza marcare il filesystem sporco o in errore. Se si sta usingjournaling sul filesystem, il filesystem willneverbe contrassegnato sporco, quindi normalmente non sarà controllato. Un errore di sistema rilevato dal kernel forzerà ancora fsck al prossimo riavvio, ma potrebbe essere già troppo tardi per prevenire la perdita di dati a quel punto.

Vedere anche l’opzione-i per il controllo dipendente dal tempo.

-C mount-count Imposta il numero di volte in cui il filesystem è stato montato.Può essere utilizzato in combinazione con-c per forzare un fsck sul filesystem al prossimo riavvio. – e error-behavior Cambia il comportamento del codice del kernel quando vengono rilevati errori.In tutti i casi, un errore di filesystem causeràee2fsck (8) per controllare il filesystem al prossimo avvio.errore-comportamentopuò essere uno dei seguenti: continua Continua esecuzione normale. remount-ro Remount filesystem di sola lettura. il panico Causa un kernel panic. – f Forzare il completamento dell’operazione tune2fs anche a fronte di errori. Questa opzione è utile quando si rimuove la funzionalità has_journalfilesystem da un filesystem che ha una rivista esterna (o è corruptedsuch che sembra avere una rivista esterna), ma che la rivista esterna non è disponibile.

ATTENZIONE:Rimozione di un giornale esterno da un filesystem che non è stato pulito unmountedwithout prima riproduzione del giornale esterno può provocare la perdita di dati insegrave e corruzione del filesystem.

– g group Imposta il gruppo che può utilizzare blocchi di filesystem riservati.Il groupparameter può essere un gid numerico o un nome di gruppo. Se viene dato un nome di gruppo, viene convertito in un gid numerico prima di essere memorizzato nel superblocco. – i interval-between-checks Regola il tempo massimo tra due controlli del filesystem. Nessun postfix ordresult in giorni, min mesi, andwin settimane. Un valore pari a zero disabiliterà il controllo dipendente dal tempo.

Si consiglia vivamente di abilitare il controllo-c(mount-count-dependent) o-i(time-dependent) per forzare il controllo periodico fulle2fsck(8)del filesystem. In caso contrario può portare a filesystemcorruption a causa di dischi difettosi, cavi, memoria, o bug del kernel a gounnoticed fino a quando non causano la perdita di dati o corruzione.

– j Aggiunge un journal ext3 al filesystem. Se il-Joption non è specificato, i parametri predefiniti del journal verranno utilizzati per creare un journal di dimensioni appropriate (data la dimensione del filesystem) memorizzato all’interno del filesystem. Si noti che è necessario utilizzare un kernel che ha il supporto ext3 per poter effettivamente utilizzare il journal. – J journal-opzioni Sovrascrivono i parametri di default ext3 journal. Le opzioni Journal sono separate da virgole e possono assumere un argomento usando il segno equals (‘=’).Sono supportate le seguenti opzioni di registrazione: size = journal-size Creare una registrazione memorizzata nel filesystem di sizejournal-sizemegabytes. La dimensione del journal deve essere di almeno 1024 blocchi di filesystem (cioè 1 MB se si usano blocchi da 1k, 4 MB se si usano blocchi da 4k, ecc.) e può essere non più di 102.400 blocchi di filesystem.Ci deve essere abbastanza spazio libero nel filesystem per creare un diario di quella dimensione. device=external-journal Allega il filesystem al dispositivo a blocchi journal situato suexternal-journal.Il journal esterno deve essere già stato creato utilizzando il comando mke2fs-O journal_dev external-journal Nota cheexternal-journaldeve essere formattato con la stessa dimensione di blocco dei filesystem che lo utilizzeranno. Invece di specificare direttamente un nome di dispositivo, external-journalpuò anche essere specificato da oitherLABEL = labelorUUID = uuidper individuare il journal esterno tramite l’etichetta del volume o UUIDstored nel superblocco ext2 all’inizio del journal. Usedumpe2fs (8) per visualizzare l’etichetta del volume e l’UUID di un dispositivo journal. Vedere anche il-Loption oftune2fs (8). Solo uno dei thesize o deviceoptions può essere dato per un filesystem. – l Elencare il contenuto del superblocco del filesystem. – L volume-label Imposta l’etichetta del volume del filesystem. Le etichette del filesystem Ext2 possono essere lunghe al massimo 16 caratteri; ifvolume-label è più lungo di 16 caratteri, tune2fswill troncare e stampare un avviso. L’etichetta del volume può essere usatabymount(8),fsck(8) e/etc/fstab(5) (e possibilmente altri) specificando Label=volume_labelinvece di un nome di dispositivo speciale del blocco come/dev/hda5. -m riservato-blocchi-percentuale Imposta la percentuale di blocchi di filesystem riservati. -M last-mounted-directory Imposta l’ultima directory montata per il filesystem. – O set di funzionalità o deselezionare le caratteristiche del filesystem indicate (opzioni) nel filesystem.Più di una funzionalità del filesystem può essere cancellata o impostata separando le caratteristiche con virgole. Le caratteristiche del filesystem precedute da un carattere di segno di omissione (‘^’) verranno cancellate nel superblocco del filesystem; le caratteristiche del filesystem senza un carattere prefisso o con un carattere più (‘+’) verranno aggiunte al filesystem. Le seguenti funzionalità del filesystem possono essere impostate o cancellate utilizzando tune2fs: sparse_super Limitare il numero di superblock di backup per risparmiare spazio su file system di grandi dimensioni. filetype Memorizza le informazioni sul tipo di file nelle voci della directory. has_journal Crea un diario ext3 (come se usasse-joption). Dopo aver impostato o cancellato le funzionalità del filesystem sparse_superand filetype filesystem, e2fsck(8)deve essere eseguito sul filesystem per riportare il filesystem a uno stato coerente.Tune2fstampa un messaggio che richiede all’amministratore di sistema di eseguire 2fsck(8), se necessario. Attenzione: i kernel Linux precedenti alla 2.0.39 e molti kernel della serie 2.1 non supportano i filesystem che utilizzano una di queste funzionalità.L’abilitazione di alcune funzionalità del filesystem può impedire il montaggio del filesystem da parte di kernel che non supportano tali funzionalità. -r reserved-blocks-count Imposta il numero di blocchi di filesystem riservati. – s Attivare la funzione super sparse off o on. Attivazione di questa funzionalità consente di risparmiare spazio su filesystem davvero grandi. Questo è lo stesso che usare-O sparse_superoption. Attenzione: i kernel Linux precedenti alla 2.0.39 non supportano questa funzionalità. Né fare tutti i kernel Linux 2.1; per favore non usare questo a meno che tu non sappia cosa stai facendo! È necessario eseguire 2fsck (8) sul filesystem dopo aver modificato questa funzione per avere un validfilesystem. – T time-last-checked Imposta l’ora in cui il filesystem è stato controllato per l’ultima volta usinge2fsck.Questo può essere utile negli script che utilizzano un gestore di volumi logici per realizzare un’istantanea coerente di un filesystem, quindi controllare il filesystem durante le ore di assenza per assicurarsi che non sia stato danneggiato a causa di problemi hardware, ecc. Se il filesystem era pulito, questa opzione può essere utilizzata per impostare l’ultima volta controllata sul filesystem originale. Il formato di time-last-checkedis il formato della data internazionale, con un tempo specificatore opzionale, cioè YYYYMMDDSS]. Anche la parola chiave nowis è accettata, nel qual caso l’ultima ora selezionata verrà impostata sull’ora corrente. – u utente Imposta l’utente che può utilizzare i blocchi di filesystem riservati.usercan essere un UID numerico o un nome utente. Se viene dato un nome utente, viene convertito in un uid numerico prima di essere memorizzato nel superblock. – U UUID Imposta l’identificatore univoco universale (UUID) del toUUID del filesystem.Il formato dell’UUID è una serie di cifre esadecimali separate da hypthens, come questo: “c1b9d5a2-f162-11cf-9ece-0020afc76f16”. Il parametro UUID può anche essere uno dei seguenti: clear clear the filesystem UUID random genera un nuovo tempo UUID generato casualmente genera un nuovo UUID basato sul tempo L’UUID può essere usato da mount(8),fsck(8) e/etc/fstab(5)(e possibilmente altri) specificandoinguuid=uuidinvece di un nome di dispositivo speciale del blocco come/dev/hda1. Vedere (8) per ulteriori informazioni.Se il sistema non dispone di un buon generatore di numeri casuali come/dev/randomor/dev/urandom,tune2fswill utilizzerà automaticamente un UUID basato sul tempo invece di un UUID generato casualmente.

BUG

Non abbiamo ancora trovato alcun bug. Questo non significa che non ce ne siano…

AUTORE

tune2fs è stato scritto da Remy Card <>.tune2fsusa la libreria ext2fs scritta da Theodore Ts’o <>.Questa pagina di manuale è stata scritta da Christian Kuhtz <>.Il controllo dipendente dal tempo è stato aggiunto da Uwe Ohse <>.

DISPONIBILITÀ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.