Steve Sarkisian ha un commento onesto sull’essere stato licenziato dalla USC

Gen 6, 2022
admin
Steve Sarkisian allenatori nel gioco del titolo nazionale.

TAMPA, FL – GENNAIO 09: Il coordinatore offensivo Steve Sarkisian degli Alabama Crimson Tide guarda durante la seconda metà del Campionato nazionale di College Football Playoff 2017 contro i Clemson Tigers al Raymond James Stadium il 9 gennaio 2017 a Tampa, in Florida. (Foto di Kevin C. Cox / Getty Images)

Sono stati un paio di anni turbolenti per il nuovo allenatore del Texas Steve Sarkisian.

Solo cinque anni fa, USC ha licenziato Sarkisian dopo la lotta del capo allenatore del college football con l’alcol. Sark ha attraversato un sacco di” giorni bui ” dopo aver lasciato la California del Sud.

“Non sapevo dove la mia carriera stava necessariamente andando cinque anni fa, era appena stato lasciato andare da USC”, ha detto Sarkisian questa settimana al Dan Patrick Show, tramite 247Sports. “Ci sono stati dei giorni bui. Tutti dicono che quando ti lasci andare, ottieni quello stipendio e tutto è fantastico come allenatore. Brucia ancora. E ‘ ancora un grosso pezzo di torta umile. Dovevo solo ricrearmi come allenatore, come persona.”

Sarkisian non ha mai perso la fede nel suo ruolo di allenatore di calcio, però. Si ferma nella NFL e con Alabama lo ha aiutato a capire che ha quello che serve per essere un allenatore di successo, nonostante i problemi passati nello stesso ruolo.

“E non sapevo se sarei stato un capo allenatore di nuovo cinque anni fa, ma con il passare degli anni e ho iniziato a lavorare ad Atlanta e in Alabama, ho avuto la sensazione che sarei stato di nuovo un capo allenatore”, ha continuato Sarkisian. “Volevo solo che fosse quello giusto. Non sapevo quale sarebbe stata quella giusta. Ma il Texas era quello giusto e ho saltato.”

Steve Sarkisian sta finalmente ottenendo un’altra crepa nell’essere un capo allenatore – e svolgerà quel ruolo con uno dei più grandi marchi del calcio.

Sark ha il difficile compito di cercare di trasformare il Texas in un contendente nazionale.

Per farlo, dovrà superare Lincoln Riley (Oklahoma) e Matt Campbell (Iowa State) – due degli allenatori migliori dello sport – nel Big 12.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.