Perché non riesci a ricordare perché sei entrato in una stanza

Dic 3, 2021
admin

Sai che sensazione quando si cammina in una stanza e non hanno idea di quello che stai facendo in là? Questo fenomeno è spesso definito come “effetto porta” che, in termini profani, si riferisce a come compartimentalizziamo le cose nel nostro cervello. E ” come quando si va nel vostro bagno positivo si sta finalmente andando a strofinare la vasca, solo per uscire pochi minuti dopo tenendo il collutorio, pronto a guardare Netflix per la notte — poi ritrovi sentirsi frustrati al mattino perché ecco, la vostra vasca è ancora sporca. Perché in qualche modo, di nuovo, hai dimenticato perché sei andato in bagno ieri sera in primo luogo: per pulire la tua vasca.

Fortunatamente, questo tipo di dimenticanza non è pigrizia o apatia, ed è più comune di quanto probabilmente pensi. Mentre poche persone si divertono a fare le faccende (e se lo fai, probabilmente sei il miglior compagno di stanza di sempre), gli studi dimostrano che quando andiamo da una stanza all’altra e dimentichiamo immediatamente il nostro scopo, c’è una spiegazione scientifica oltre la nostra antipatia per la sporcizia e la sporcizia. Come dice Melissa Dahl di Science of Us, “Cosa succede in cucina, rimane in cucina”, riferendosi a come entreremo così facilmente in cucina con l’intenzione di fare i piatti o pulire il forno, solo per dimenticare perché siamo entrati per cominciare, poi lasciare la cucina con uno spuntino, lasciando i piatti sporchi e il forno dietro di noi.

Che cosa lo causa?

Che cosa causa questo strano fenomeno? C’è un sacco di ricerche interessanti sull’argomento, e si collega principalmente a una componente del nostro cervello: la memoria. Ad esempio, uno studio del 2014 sulla memoria ha dimostrato che quando i partecipanti hanno attraversato una porta, hanno letteralmente sperimentato una divisione nella loro memoria. Proprio così: attraversare da un lato di una porta all’altro (ad esempio, dal tuo salotto alla tua cucina, dove sei sicuro che pulirai quel forno) ti fa mettere un blocco mentale letterale nel tuo cervello.

Perché succede?

I nostri ricordi sono episodici in generale, quindi questo ha effettivamente senso da un punto di vista psicologico. Se ripensi, beh, qualsiasi cosa, probabilmente capirai rapidamente che i nostri ricordi non funzionano come narrazioni chiare e lineari. Invece, sono più episodici e divisi in segmenti. Quindi, quando passiamo da un lato all’altro di una porta, il nostro cervello segnala alla nostra memoria che stiamo entrando in un nuovo spazio, e il nostro cervello si adatta di conseguenza.

Come spiega Ira Hyman a Psychology Today, tendiamo a costruire modelli situazionali basati su ciò che ci circonda e quando entriamo in un nuovo ambiente (dopo aver attraversato la porta), il nostro cervello cancella il vecchio modello per fare spazio a uno nuovo. Quindi, nel tuo salotto, stai completamente per pulire la tua cucina, e quando sei nella tua cucina, stai prendendo uno spuntino e tornando in salotto per guardare un altro episodio della tua attuale ossessione Netflix.

In termini di neurologia e funzione cerebrale, altri scienziati si riferiscono a questa esperienza come “effetto di aggiornamento della posizione.”I ricercatori (in parole povere) guardano l’impatto dell’attraversamento da una stanza all’altra e quanto tempo ci vuole per ricordare compiti o oggetti se attraversiamo in un’altra stanza, rispetto a se non facciamo la stessa transizione. È interessante notare che alcuni studi dimostrano che questo accade anche quando attraversiamo nuove stanze a livello virtuale, come in un videogioco.

Cosa possiamo fare al riguardo?

Prima di tutto, se ti riferisci principalmente a ciò che è descritto in questi studi, non picchiarti su di esso. Non dice nulla sulla tua intelligenza, passione o affidabilità, perché questo sembra accadere a quasi tutti. Ci sono molti suggerimenti per migliorare la tua memoria e rimanere organizzato, ma oltre a questo, non vorrei sottolineare troppo questo fenomeno. Basta non lasciare che i tuoi piatti sporchi rimangano nel lavandino per troppo tempo, non importa quante volte entri e esci dalla tua cucina in un giorno.

Immagini: Dennis Aglaster / EyeEm / EyeEm / Getty Images; Giphy (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.