Il primo wiki al mondo in cui la paternità è davvero importante (Nature Genetics, 2008). Dovuto credito e reputazione per gli autori. Immagina una base di conoscenza collaborativa globale per pensieri originali. Cerca migliaia di articoli e collabora con scienziati di tutto il mondo.

Feb 4, 2022
admin

Peptidi e invecchiamento.

È stata sviluppata una tecnologia per la produzione di preparati peptidici complessi biologicamente attivi da estratti di diversi tessuti. In particolare, la preparazione pineale (Epithalamin) aumenta la crescita in vitro di espianti dalla ghiandola pineale ma non da altri tessuti, questi ultimi stimolati da preparati peptidici dai rispettivi tessuti. Epithalamin aumenta la produzione di melatonina dalla ghiandola pineale dei ratti, migliora i parametri immunologici nei ratti e nei topi, produce effetti anticancerogeni in diversi modelli sperimentali, stimola le difese antiossidanti e ripristina la funzione riproduttiva nei ratti vecchi. Questi effetti sono combinati nella capacità di Epithalamin di aumentare la durata della vita in ratti, topi e moscerini della frutta. Molti di questi effetti sono riprodotti in studi clinici, che hanno dimostrato l’attività geroprotettrice di Epithalamin negli esseri umani. Tra gli effetti della preparazione timica Timalina, quelli legati alla sua capacità di stimolare l’immunità sono i più importanti. Questa capacità è associata ad attività anticancerogene e geroprotettrici. Le prove cliniche delle preparazioni del peptide ottenute da altri organi compreso la prostata, la corteccia cerebrale e la retina dell’occhio, hanno dimostrato gli effetti benefici riflessi dal miglioramento delle circostanze dei rispettivi organi. Sulla base dei dati sulle composizioni di amminoacidi dei preparati peptidici, sono stati sviluppati nuovi principi della progettazione di peptidi brevi biologicamente attivi che possiedono attività specifiche del tessuto. I dipeptidi specifici per il timo e i tetrapeptidi specifici per il cuore, il fegato, la corteccia cerebrale e le ghiandole pineali stimolano la crescita in vitro degli espianti dei rispettivi organi. È interessante notare che, per la retina dell’occhio e la ghiandola pineale, è stato progettato un comune tetrapeptide Ala-Glu-Asp-Gly (Epitalon), probabilmente riflettendo la comune origine embrionale di questi due organi. Epitalon riproduce gli effetti di Epithalamin compreso quelli relativi alla sua attività geroprotector. In particolare, Epitalon aumenta la durata della vita di topi e moscerini della frutta e ripristina i ritmi circadiani della produzione di melatonina e cortisolo nelle vecchie scimmie rhesus. Allo stesso tempo, Epitalon prolunga l’integrità funzionale della retina dell’occhio nei ratti Campbell con retinite Pigmentosa ereditaria e migliora le funzioni visive nei pazienti con degenerazione retinica pigmentale. I cambiamenti nell’espressione genica sono stati osservati per essere prodotti dai preparati peptidici brevi. Pertanto, gli effetti di Epitalon sono suggeriti per essere mediati da meccanismi trascrizionali comuni per la ghiandola pineale e la retina e, probabilmente, per la regolazione della produzione di melatonina nei moscerini della frutta. Sulla base di tre decenni di studi sui preparati peptidici, è stata avanzata la teoria del peptide dell’invecchiamento. Secondo questa teoria, l’invecchiamento è un processo biologico determinato evolutivo di cambiamenti nell’espressione genica con conseguente compromissione della sintesi di peptidi regolatori e specifici del tessuto in organi e tessuti, che provoca i loro cambiamenti strutturali e funzionali e lo sviluppo di malattie. Corrispondentemente, la correzione di tali disordini per mezzo di stimolazione di produzione di peptide nell’organismo o attraverso la loro consegna può promuovere la normalizzazione di funzioni di corpo disturbate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.