Curcuma significa” giallo ” in bengalese: pigmenti cromati di piombo aggiunti alla curcuma minacciano la salute pubblica in tutto il Bangladesh

Gen 25, 2022
admin

L’adulterazione è una crescente preoccupazione per la sicurezza alimentare in tutto il mondo. Studi precedenti hanno implicato la curcuma come fonte di esposizione al piombo (Pb) a causa dell’aggiunta di cromato di piombo (PbCrO4), un pigmento giallo utilizzato per migliorare la luminosità. Abbiamo mirato a valutare la pratica di aggiungere pigmenti gialli alla curcuma e fattori produttori-consumatori e normativi che influenzano questa pratica in tutta la catena di fornitura in Bangladesh. Abbiamo identificato e visitato i nove principali distretti produttori di curcuma del Bangladesh e due distretti con una produzione minima di curcuma. In ogni distretto, abbiamo condotto interviste semi-strutturate e osservazioni informali con individui coinvolti nella produzione, consumo e regolazione della curcuma. Abbiamo esplorato le percezioni e le preferenze per la qualità della curcuma. Abbiamo raccolto campioni di pigmenti gialli e curcuma dai mercati all’ingrosso e al dettaglio più frequentati. Abbiamo raccolto campioni di curcuma, pigmenti, polvere e terreno dai mulini per lucidare la curcuma per valutare le prove di adulterazione. Le interviste sono state analizzate attraverso un processo di codifica induttivo e tematico, con attenzione focalizzata sulle percezioni e sulle preferenze per la qualità della curcuma. I campioni sono stati analizzati per le concentrazioni di Pb e cromo (Cr) tramite spettrometria di massa plasmatica accoppiata induttivamente e fluorescenza a raggi X. In totale, abbiamo intervistato 152 individui provenienti da tutta la catena di fornitura e raccolto 524 campioni di curcuma, pigmenti, polvere e suolo (Tabella S3, Tabella S4). Le concentrazioni di curcuma Pb e Cr erano più alte nei distretti di Dhaka e Munshiganj, con concentrazioni massime di polvere di curcuma Pb di 1152 µg/g, rispetto a 690 µg/g nei 9 principali distretti produttori di curcuma. Abbiamo trovato prove di adulterazione del pigmento giallo a base di PbCrO4 in 7 dei 9 principali distretti produttori di curcuma. I campioni di terreno dei mulini di lucidatura contenevano un massimo di 4257 µg / g Pb e i pigmenti gialli contenevano 2-10% Pb in peso con un rapporto molare medio Pb: Cr di 1,3. I grossisti di curcuma hanno riferito che la pratica di aggiungere pigmenti gialli alla radice di curcuma essiccata durante la lucidatura è iniziata più di 30 anni fa e continua oggi, principalmente guidata dalle preferenze dei consumatori per i curry gialli colorati. Gli agricoltori hanno dichiarato che i commercianti sono in grado di vendere radici altrimenti di scarsa qualità e aumentare i loro profitti chiedendo ai lucidatori di adulterare con pigmenti gialli. L’adulterazione della curcuma con cromato di piombo comporta rischi significativi per la salute umana e lo sviluppo. I risultati di questo studio indicano che PbCrO4 viene aggiunto alla curcuma dai lucidatori, che non sono a conoscenza dei suoi effetti neurotossici, al fine di soddisfare i grossisti guidati dalla domanda dei consumatori di radici gialle. Raccomandiamo un intervento immediato che coinvolga i produttori e i consumatori di curcuma per affrontare questa crisi di salute pubblica e garantire un futuro con la curcuma senza Pb.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.